Formazione Professionale

animatore sociale

Hai mai pensato di diventare animatore sociale?

L’Animatore sociale: una figura professionale nata per progettare, gestire e valorizzare attività ricreative che hanno come obiettivo lo sviluppo di relazioni sociali.

Il suo ruolo è stimolare le relazioni e la socializzazione tra gruppi e individui, anche in presenza di disagi sociali.

Cosa fa l’animatore sociale?

Le attività dell’animatore sociale sono numerose e il suo lavoro si svolge prevalentemente a contatto diretto con le altre figure professionali del settore sociale.

Tra le sue mansioni rientrano sicuramente:

  • Pianificare, programmare e realizzare le attività di animazione;
  • Osservare e registrare comportamenti, favorendo le dinamiche e le relazioni interpersonali e di gruppo;
  • Gestire i conflitti e i problemi dei gruppi;
  • Svolgere attività di studio, ricerca e documentazione per il potenziamento della animazione;
  • Predisporre strumenti per la rilevazione dei bisogni e valutare l’efficacia degli interventi attuati;
  • Collaborare con le altre figure professionali o servizi per sostenere attività in rete.

 

Dove lavora un animatore?

L’Animatore può essere occupato sia in strutture pubbliche che private, come lavoratore dipendente ma anche come lavoratore autonomo.

Può quindi trovare occupazione in:

  • servizi di asili nido,
  • case di riposo,
  • centri diurni per minori disabili,
  • ludoteche,
  • comunità educative per minori ed adolescenti,
  • centri vacanze,
  • SERT,
  • centri di educazione territoriale.

 

Come si diventa animatore sociale?

Per fare l’animatore sociale serve innanzitutto una predisposizione naturale per la gestione delle relazioni sia con le persone che con i gruppi. Occorre essere dotati di buone doti comunicative e espressive e di capacità di socializzazione ma anche di saper lavorare in team.

Queste caratteristiche personali non sono però sufficienti: è necessario anche un titolo di studio che si ottiene con la frequenza a corsi di formazione riconsciuti dalle Regioni.

In Regione Toscana, questo corso ha durata di 600 ore e comprende anche 300 ore di stage da svolgere presso strutture pubbliche o private. Al termine si ottiene la qualifica di Tecnico della Animazione Socio Educativa (per la scheda del corso, clicca qui >>), un titolo spendibile a livello europeo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi